“Lavatevi prima delle visite”, l’avviso del primario fa indignare i pazienti

Loading...

Nelle ultime ore sul web si sta discutendo di un episodio buffo, che però ha fatto comunque indignare qualcuno. Siamo pur sempre in Italia, il paese più buonista del Mondo, quindi non c’erano dubbi che ciò accadesse.Tutto è cominciato a Messina, nel Policlinico della città siciliana. Sulla porta dello studio ospedaliero dove il primario (di cui non faremo il nome) visita i propri clienti è sbucato un cartello che ha fatto ridere qualcuno e arrabbiare qualcun altro.

“Si informano CERTI pazienti che lavarsi PRIMA delle visite mediche programmate, cambiarsi la biancheria intima e pulirsi le scarpe dalla terra o altro, prima di entrare, non cancella importanti indizi utili alla diagnosi, per cui possono procedere tranquillamente a una doccia”. Poi il tocco di genio, in rima: “Ricordiamoci che è sempre apprezzata, l’ascella lavata.

Un pensiero che condividono moltissimi italiani, o almeno quelli che su Facebook fanno i post del tipo: “Qui in metropolitana nessuno si lava, che puzza”.

“Lavatevi prima delle visite”, l’avviso del primario fa indignare i pazienti

Loading...

La folle lettera del primario messinese si chiude così: “Per i Pazienti molto anziani, i figli bravi o per le loro badanti, dovrebbero accertarsi dello stato igienico dei loro genitori. Non ha corrispondenze specifiche la credenza che la doccia faccia venire la polmonite.Un uomo che aveva accompagnato la madre a fare una visita ha subito notato il foglietto ‘simpatico’ e l’ha inviato a un’amica che poi l’ha girato alla direzione del Policlinico.

Proprio la donna, non siciliana, che ha deciso di far sapere ai ‘piani alti’ del Policlinico del comportamento a suo giudizio ‘indecoroso’, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito:

“L’autore della foto ha omesso di inquadrare il nome e la firma del primario per pietà. Evidentemente quest’ultimo era fiero di tanto genio, visto che aveva messo nome, cognome e ruolo in calce al proprio capolavoro. Vorrei ricordare a tutti che i medici, quando sono in servizio, sono pubblici ufficiali”.

“Ciò non vale solo quando ci si astiene dall’insultarli o picchiarli. Sicuramente è legittimo invitare alla cura e all’igiene personale, ma è anche possibile farlo in modi diversi, con più sobrietà, gentilezza e rispetto”.

La donna coraggiosa, poi, paragona questo episodio a un altro successo molto recentemente: “Questo modo di fare è perfettamente parificabile all’operato del capotreno di Trenord che aveva intimato agli zingari di ‘smetterla di rompere il cogli**i’. Non siamo a quei livelli, ma ci manca pochissimo”.

Intanto è di poche ore fa la notizia che il cartello è stato rimosso e che i vertici del Policlinico “G. Martino” si scusano con gli utenti per le ‘inaccettabili modalità con cui i pazienti vengono invitati al rispetto delle norme igieniche’.

Nei confronti del primario protagonista della vicenda, con ogni probabilità, verrà avviato un processo disciplinare. Forse ai tempi di Internet la notizia non sarebbe diventata così virale. Ma tant’è…

Loading...

fonte:https://news.fidelityhouse.eu/notizie-curiose/lavatevi-prima-delle-visite-lavviso-del-primario-fa-indignare-i-pazienti-358647.html/2?vers=d8bc873b02009c3129604e2d4d861dcd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.